20 Settembre, 2020
 
 
 

banner sito

Per Giuseppe Conte un gennaio da fuoco

Conte, il pericolo al suo regime potrebbe arrivare da oltreoceano

L'ultimo colpo di mano (vertici dei servizi segreti) potrebbe avere un senso in vista della tempesta in arrivo a settembre dagli USA

 

Tutto comincia ad avere senso mentre l’armadio di Giuseppi comincia a gonfiarsi di scheletri Giuseppi sa che il suo piano per diventare un vero e proprio dittatore comincia a scricchiolare e che il largo consenso di gonzi che prima godevano a farsi bastonare incondizionatamente inizia a ridursi.

Prima la proroga dello stato di emergenza poi la secretazione degli atti del comitato tecnico scientifico (ed il ricorso al Consiglio di Stato) poi il colpo di mano sui vertici dei servizi segreti.

Giuseppe si sente accerchiato ?

Il pericolo non viene dall’interno (grazie anche ad un’inesistente opposizione, anche se la Lega sembra essersi svegliata nelle ultime settimane) ma fiuta che il pericolo potrebbe arrivare da oltreoceano infatti pare che il procuratore americano Durham stia per chiudere la sua indagine sull’ObamaGate.

Secondo la testata InsideOver sembrerebbe di si.

È opportuno ricordare, come abbiamo già illustrato in questo articolo pubblicato su InsideOver, che dietro la nomina di Caravelli dello scorso maggio si è consumata una lunga battaglia tutta interna al governo, soprattutto fra il premier e i renziani. Il punto di partenza fu proprio il trasferimento di Luciano Carta alla guida di Leonardo spa. Quasi due anni fa, il governo gialloverde nominava il generale della Finanza, Gennaro Vecchione, ai vertici del Dis, il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza, che ha il compito di coordinare le attività operative di Aise e Aisi. Ma i rapporti fra Vecchione, uomo di fiducia di Conte, e Carta, sono complessi, anche perché il capo del Dis viene difeso sistematicamente dal premier Giuseppe Conte, anche quando Roma viene coinvolta dall’Attorney General William Barr nella controinchiesta del Russiagate.

Incontro con l’Attorney General William Barr e John Durham che fece molto discutere. Nell’ottobre dello scorso anno, infatti, dagli Stati Uniti emersero nuove importanti notizie sulle trasferte romane datate 15 agosto e 27 settembre dell’Attorney general William Barr e del procuratore John Durham che indagano sulle origini del Russiagate e sul possibile complotto orchestrato contro Donald Trump e la sua campagna nel 2016. Secondo i media americani, Barr e Durham non sarebbero tornati a casa a mani vuote dopo i due incontri con i vertici dei servizi segreti italiani. Come riportato da Fox News, l’indagine del procuratore John Durham “si è estesa” sulla base”. di nuove prove raccolte durante un recente viaggio a Roma con il procuratore generale William Barr”. Ricordiamo che, come dichiarato dallo stesso premier Conte, fu lui ad autorizzare l’incontro tra il capo del Dis Gennaro Vecchione e Barr per cercare “nell’interesse dell’Italia di chiarire quali fossero le informazioni degli Stati Uniti sull’operato dei nostri Servizi all’epoca dei governi precedenti”. Alla riunione del 27 settembre, oltre a Vecchione, parteciparono anche i i direttori di Aise (Luciano Carta) e Aisi (Mario Parente).

Il fatto che John Durham stia per giungere alla conclusione delle sue indagini ha forse qualcosa a che fare con la decisione di Giuseppe Conte di “blindare” i nostri servizi segreti? Difficile dirlo o provarlo in qualche modo. E potrebbe trattarsi sono di una banale coincidenza. Ciò che però sappiamo, sicuramente, è che un Procuratore generale degli Stati Uniti non si scomoda a venire da Washington in Italia per ben due volte nel giro di poche settimane per nulla. E forse fra qualche settimana sapremo la verità.

Leggi l'articolo completo su

https://it.insideover.com/politica/ecco-perche-conte-blinda-i-servizi-segreti.html

Insomma non ci resta che attendere settembre e sperare, per il bene del paese, che il ducetto venga finalmente disarcionato.


IN EVIDENZA

Image 02 Agosto 2020
L'epopea di Dan Burisch

UFOLOGIA

Canadian ufo1 actual

Il Caso Guardian

PALEOASTRONAUTICA

Great Sphinx Of Giza1

Gli egittologi la Sfinge e il cover-up

Video del giorno